Nicola di Matteo (PdF): “In Veneto la droga è un’emergenza”

«Da padre sono atterrito dalle parole di chi, come +Europa, si dichiara favorevole alla legalizzazione della droga» ha dichiarato Nicola Di Matteo, coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia, che tra una settimana sarà in Veneto per il coordinamento Regionale del PdF, in vista della elezioni amministrative e regionali 2020. «Non veniteci a raccontare la favoletta che la liberalizzazione sia più efficace della prevenzione e del contrasto, perché toglierebbe mercato alla malavita. L’idea dei soldi tolti alla criminalità è sbagliata perché le mafie non pagano tasse, i loro prodotti sono più “evoluti” e soprattutto costano meno, quindi quel mercato sarà sempre florido. Davvero immaginate che la soluzione sia rendere l’accesso a tali prodotti legale? Nemmeno vietandone la vendita ai minorenni si può pensare di combattere l’emergenza droga.» prosegue Di Matteo, ricordando che «se per sigarette ed alcool la vendita è vietata ai minorenni, il 20% degli under 18 fuma abitualmente e quasi il 40% degli studenti di scuola superiore acquista sigarette Leggi tutto…

IL 1 MARZO A ROMA IL POPOLO DELLA FAMIGLIA C’E’

Il 1 Marzo 2020 è per il Popolo della Famiglia un modo per ripartire. Dopo le elezioni in Emilia Romagna tutte le testate giornalistiche ci hanno detto che il nostro percorso politico era in arresto ma nonostante tutto noi siamo qui. Siamo qui e non soli. Il Popolo della Famiglia è un popolo autentico che ha a cuore la nostra amata Italia. Abbiamo sempre più chiaro quali sono i nostri obiettivi: portare avanti la buona politica, intesa come ricerca del bene comune, come capacità di interpretare e rappresentare i bisogni delle persone, di orientare il nostro Paese alla cultura della vita; l’importanza di sperare nel futuro; dare spazio alla “questione antropologica” perché la denatalità condanna gli italiani all’estinzione. 355 cittadini hanno sottoscritto la candidatura di Mario Adinolfi a deputato del collegio Roma 1. In poco tempo nonostante i nostri problemi, le nostre difficoltà, la nostra vita, il nostro lavoro, siamo un popolo che continua a fare esperienza di chiarezza in Leggi tutto…

Nicola di Matteo: Offriamo Mario Adinolfi come candidatura unitaria per centrodestra

Per le prossime Suppletive a Roma, Nicola Di Matteo, coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia (Pdf), dopo le Regionali in Emilia Romagna e Calabria, offre al centrodestra una candidatura unitaria per battere il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: ”Oggi depositeremo la candidatura del presidente nazionale del Popolo della Famiglia, Mario Adinolfi, per il collegio lasciato vacante da Paolo Gentiloni. Il centrosinistra continua a proporre nomi di apparato, noi del Popolo della Famiglia proponiamo la candidatura di una persona che è nata a Trastevere, cresciuta a Testaccio, vissuta sempre nel collegio in cui si voterà il 1 marzo. Queste caratteristiche ne fanno il candidato ideale che offriamo al centrodestra tutto per una battaglia unitaria che sconfiggendo il ministro dell’Economia mandi finalmente a cada questo governo”. ”Entro le 20 di stasera -aggiunge- va presa questa decisione e noi abbiamo già raccolto le firme necessarie, bisogna solo costruire un’intesa politica rapidamente per non presentare nomi scoloriti e ignoti al territorio. Da Salvini e Meloni, Leggi tutto…

DI MATTEO (PDF) SUL MANIFESTO BLASFEMO AL MACRO DI ROMA “NON E’ ARTE, MA SOLO UN’IMMAGINE VOLGARE E RIBUTTANTE”

“Quel manifesto non è arte, ma solamente un’immagine volgare e ributtante, che offende milioni di cristiani italiani a pochi giorni dalla festa del Natale”. Così Nicola Di Matteo, coordinatore nazionale del Popolo della Famiglia, ha commentato l’esposizione al museo Macro di Roma di un poster che mostra Gesù in evidente stato di eccitazione mentre accarezza il capo di un bimbo inginocchiato. Il titolo è eloquente: “Ecce homo erectus”. Il manifesto è stata esposto in un vetrina del Macro, ma dopo le immediate polemiche è stato rimosso. “Ci sono ambienti sub-culturali che hanno fatto del vilipendio alla religione una loro bandiera”, ha proseguito Di Matteo. “Basti pensare alle rappresentazioni blasfeme che caratterizzano alcune pseudo opere d’arte, feste in discoteca o gay pride in molte parti d’Italia. Il Popolo della Famiglia, movimento politico di ispirazione cristiana, combatterà in ogni modo ogni espressione blasfema. Chiediamo inoltre alla prefetto Gerarda Pantalone, al questore Carmine Esposito e alla sindaco Virginia Raggi di appurare le responsabilità Leggi tutto…

Nicola Di Matteo (PdF): “12 milioni di persone assistono figli, anziani e disabili”

Il Popolo della Famiglia di Roma: “I primi esperti dei bisogni dei disabili sono i loro familiari,  ma lo Stato spesso non li aiuta” “Nel 2018 sono quasi  13 milioni le persone tra i 18 e i 64 anni che si prendono cura dei figli minori di 15 anni o di parenti malati, disabili e anziani”. È quanto pubblicato recentemente dall’Istat nella rilevazione sulle forze di Lavoro nel 2018. «Essere impegnati in un’attività lavorativa e allo stesso tempo doversi occupare di figli piccoli o parenti non autosufficienti comporta molto spesso la difficoltà di conciliare i tempi da dedicare al lavoro e alla famiglia, e talvolta ci si scontra con la burocrazia che non aiuta le famiglie» affermano dal Popolo della Famiglia di Roma «La persona disabile o il familiare sono i primi esperti dei loro bisogni e delle risposte adatte a soddisfarli. Occorre fare un quadro della qualità dei servizi erogati in ambito ospedaliero, nei Centri Residenziali e Semiresidenziali e Leggi tutto…

LA SICUREZZA E’ UN BENE DI TUTTI Di Nicola Di Matteo

Il 29 Ottobre a Roma la polizia di Stato è scesa in piazza Montecitorio. È scesa in piazza per alzare la voce; è scesa in piazza per andare controcorrente, per contrastare i guasti del sistema, per contribuire al cambiamento. Non un cambiamento figurativo, solo di facciata, che a nulla serve, ma sostanziale, forza primaria anche per affermare un nuovo modulo gestionale del personale, che valorizzi le capacità, le professionalità, i meriti acquisiti, il sacrificio quotidiano di ogni singolo operatore di Polizia impegnato per la sicurezza del Paese, dal più giovane degli Agenti al più anziano dei Funzionari. Una giornata dalle 8 alle 14 dove due sindacati il Coisp e il Mosap hanno promosso l’iniziativa sindacale a tutela dei poliziotti, non un raduno di chissà quali masse, ma un primo segnale di forte insofferenza verso chi governa. Il governo ha il dovere di avviare una discussione su i temi affrontati. Non si può parlare di sicurezza senza preoccuparsi dei diritti e Leggi tutto…

Scuole Paritarie, Nicola Di Matteo (PdF): “No alla discriminazione dei docenti”

 «Qualcuno al MIUR o facente parte dei Sindacati della Scuola se l’è dimenticato o fa finta di non sapere, ma le scuole paritarie sono ricomprese dal 2000 per legge nel sistema nazionale pubblico dell’istruzione». Lo afferma Danilo Bassan del Circolo di Padova del Popolo della Famiglia esprimendo stupore per la poca considerazione del ruolo ricoperto dai docenti delle scuole paritarie, impedendone di fatto la partecipazione al prossimo concorso riservato ai docenti con almeno 3 anni di servizio. Sulla questione è intervenuto anche Nicola Di Matteo, coordinatore nazionale del movimento politico fondato con Mario Adinolfi nel 2016: «Gli insegnati e docenti delle scuole paritarie svolgono lo stesso lavoro di chi insegna nelle scuole statali, hanno titoli di studio analoghi ed insegnano ai nostri figli con uguale impegno e passione». Dei problemi delle Scuole paritarie si è discusso ampiamente nella recente Assemblea Nazionale del Popolo della Famiglia svoltasi a Pomezia a fine settembre. «L’ampio dibattito sulla questione della piena parità scolastica in Leggi tutto…

Il Popolo della Famiglia “Nessuno venga lasciato indietro” Di Matteo (PdF): “No a pregiudizi sui disabili”

«Albert Einstein diceva che “che è più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”». A ricordarlo è Nicola Di Matteo, fondatore insieme a Mario Adinolfi del Popolo della Famiglia, riferendosi all’appuntamento annuale della Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down. Di Matteo prosegue: «Siamo a fianco di chiunque è dalla parte dei più deboli e a favore della vita. Facciamo eco al messaggio dell’edizione 2019 “Non lasciate indietro nessuno”, rilanciando gli impegni programmatici emersi alla recente Assemblea Nazionale del Popolo della Famiglia: abrogazione del reddito di cittadinanza, per usare i 7 miliardi annui sul Reddito di Maternità e sostegno alla disabilità, libertà scolastica e riforma basata sul costo standard, aumento del fondo del Servizio Sanitario Nazionale ed aiuto ai giovani che intendono sposarsi e aprire nuove attività.» Nicola Di Matteo ha ricordato «la piena realizzazione di ogni persona con disabilità passa proprio attraverso le opportunità offerte dalla scuola, dalla vita di relazione sociale, affettiva e nel mondo del lavoro. Leggi tutto…

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA DELLA PUGLIA, AVANGUARDIA NELLA DIFESA DELLA VITA

I sofferenti condannati a morte dalla cultura radicale di massa. Bari ospita Cappato: i disabili resistono Dal 3 al 6 ottobre, a Bari, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Aldo Moro”, presente Marco Cappato, si terrà la prima conferenza nazionale sul fine vita. Sabato 5 ottobre alle ore 10 alcuni ragazzi in sedia a rotelle animeranno una manifestazione di protesta silenziosa all’insegna dello slogan «Noi non vogliamo morire». Tutte le associazioni pro life ed enti ecclesiali testimonieranno in questo modo la resistenza alla cultura della morte cui Marco Cappato e la Consulta hanno consegnato la nostra nazione. Il Parlamento ha rinunciato alla propria prerogativa e, lasciando spazio alla Consulta circa l’art. 580 del Codice Penale, ha di fatto consentito la legittimazione del suicidio assistito. Noi chiediamo, invece, ai nostri politici, di tutti gli schieramenti, che riconoscano e tutelino il diritto del sofferente ad essere curato e mai ucciso. Promotore dell’iniziative è il circolo del Popolo della Famiglia della Puglia. Il Leggi tutto…